Mito piante lampade

Non c'è nessun altro argomento di coltivazione indoor attorno al quale si intrecciano tanti miti e leggende come quello delle lampade per piante. Andiamo a fondo della questione e facciamo luce sulle fallacie più comuni.
Condividi questo articolo

Quando si tratta di coltivazione indoor, non c'è quasi mai un argomento così carico di emozioni come l'illuminazione. Spettri, wattaggi, chip di fascia alta, ecc. - quando si parla di lampade da coltivazione, purtroppo, c'è un sacco di mezza conoscenza e di sciocchezze.

In questo blog vogliamo chiarire i malintesi più comuni. Sul mercato ci sono fornitori dubbiosi che traggono profitto dalla disinformazione - ma noi vogliamo clienti illuminati con decisioni informate. La maggior parte di loro si sarà già imbattuta in offerte dubbie per le lampade LED Grow - quindi non c'è bisogno di puntare il dito contro i singoli partecipanti al mercato. La maggior parte dei lettori saprà quali offerte si intendono qui.

Miti e leggende

Mito 1: I lumen sono un buon valore di confronto

Ciò che può essere vero per l'illuminazione generale è un mito quando si tratta di lampade per piante. Fortunatamente, la maggior parte delle persone ora sa che il lume dell'unità SI è ponderato in base alla sensibilità dell'occhio umano. Se si guarda la curva V-Lambda, ci si rende subito conto che nelle misure di lumen la luce blu e rossa è sottovalutata, mentre la luce verde e gialla ottiene un ingiusto vantaggio. Tutte le lunghezze d'onda tra 400 e 700 nm sono rilevanti per la fotosintesi. Una nota frequentemente menzionata in inglese è I lumi sono per gli umani!

PAR rispetto a Lumen
Curva di sensibilità della luminosità (V-Lambda) rispetto a PARIl lumen dell'unità rappresenta la potenza radiante secondo la sensibilità dell'occhio umano. (Fonte: Wikipedia)

Mito 2: PPFD mostra l'efficienza della lampada dell'impianto

L'incertezza sui valori comparativi appropriati viene spesso sfruttata. PPFD è in realtà un valore rilevante per l'illuminazione degli impianti. Tuttavia, spesso viene utilizzato erroneamente per confrontare diverse lampade per piante. Tuttavia, il PPFD in µmol/m²s è un'unità di misura destinata all'uso pratico. Serve a verificare quanto una lampada per piante sia in grado di illuminare una specifica area di coltivazione - e non è determinante solo la fonte di luce in sé. In particolare, l'installazione (altezza) e la natura del locale (superficie di montaggio, materiali riflettenti, ecc.) giocano un ruolo importante. Poiché ognuno misura in modo diverso e la maggior parte dei produttori o dei tester rivela solo parzialmente le condizioni al contorno, un confronto neutrale è praticamente impossibile. La tendenza ad utilizzare il PPFD come valore comparativo è comprensibile. Non tutti i produttori sono in grado di eseguire test costosi e complessi in una sfera di integrazione. Pertanto è molto allettante mettere i propri prodotti in una luce migliore manipolando l'ambiente di prova o rendere più difficili i confronti.

Mito Pianta Lampade 1
Non a prova di manomissione: testiamo il PPFD per avere un'idea pratica dell'illuminazione di una stanza. Il pavimento nero assorbe la maggior parte della luce, simile a una fitta chioma di foglie. Se si utilizzasse una superficie riflettente, i valori sarebbero notevolmente più alti.

Mito 3: Lo spettro completo è l'unico vero

Mito Pianta Lampade 2
A bassa intensità luminosa, la luce viola delle piante è utile come una miscela di luce blu e rossa. I LED rossi e blu sono più efficienti perché non ci sono perdite dovute a un rivestimento fluorescente, come nel caso dei LED bianchi. (Immagine: Wikipedia)

Dopo che la luce "blurple" è caduta in discredito a causa di molti prodotti economici e i LED bianchi sono diventati sempre più efficienti per l'illuminazione generale, è emerso un consenso: Le lampade bianche per piante a spettro completo erano assolutamente superiori.

Come spesso accade con i miti, c'è davvero una scintilla di verità dietro di essi - ma l'intera storia deve essere vista in modo più differenziato. Ci sono molti studi e teorie che si contraddicono a vicenda, poiché l'effetto dei diversi spettri di luce sulle piante è lungi dall'essere sufficientemente studiato.

Ciò che è stato dimostrato, tuttavia, è che le lunghezze d'onda rossa e blu possono essere sufficienti per consentire una sana crescita delle piante. Questo spettro si è dimostrato particolarmente vantaggioso a basse intensità e per cultivar semplici, come le piante da insalata, perché la luce nelle lunghezze d'onda rossa e blu può essere prodotta in modo molto semplice ed efficiente.

Tuttavia, la situazione sembra essere diversa quando sono richieste elevate intensità luminose, ad esempio nella fase di fioritura di molte piante. Una teoria suggerisce che i cloroplasti sulla superficie delle foglie tendono a saturare e che solo la luce verde penetra abbastanza lontano da consentire una maggiore fotosintesi. Se la luce bianca a spettro completo sia realmente necessaria dipende quindi dall'applicazione.

Mito 4: Consumo di energia per il confronto delle lampade

Cosa è legittimo con NDL e altre lampade a scarica ad alta pressione brilla, è di solito un errore con i LED. Perché la larghezza di banda di diverse classi di efficienza è enorme con i LED. Quindi ci sono sicuramente dei LED che forniscono meno luce per watt rispetto alla classica NDL. D'altra parte copie moderne e di alta qualità raddoppiano la produzione per watt.

Mito Pianta Lampade 3
Offerta tipica sui mercati Internet. Spesso con descrizioni di prodotti fuorvianti.

Mito 5: un LED da 180 W sostituisce 600 W NDL

La cautela è consigliata anche quando si fanno paragoni con le fonti di luce tradizionali. Descrizioni di prodotti come "600 W LED Grow Light" si trovano spesso sui grandi mercati online. Tali prodotti dall'Estremo Oriente sono già disponibili per meno di 100 € e sono ingannevoli in due modi: in primo luogo, viene suggerito che il dispositivo ha un consumo di energia così elevato - se poi si legge più attentamente sotto le specifiche tecniche, il consumo effettivo di energia è di solito significativamente inferiore - meno di un terzo è abbastanza comune. Più tardi viene spiegato che la "600 W LED Grow Light" può sostituire una lampada al sodio da 600 W - il titolo viene così smascherato come marketing. Che una lampada a LED da 180 W sia in grado di fare questo, tuttavia, sembra contraddire le leggi della fisica. I LED più efficienti attualmente causano circa 50% in meno di consumo energetico rispetto a un NDL standard.

Mito 5 ½: Consumo di energia di LED e chip

Dal momento che siamo già su Amazon ed Ebay, l'onnipresente pubblicità sostiene che non dovrebbero restare nascosti tanti chip LED da 5 watt o 3 watt. Il motivo è che i LED sono dotati di una "Valutazione massima" da parte del produttore, che indica il massimo consumo di potenza ammissibile del LED. Nei progetti di apparecchi reali questi valori elevati non possono essere realizzati per diversi motivi (diminuzione dell'efficienza, raffreddamento, alimentazione più costosa, ecc.) Purtroppo, questo non impedisce ai geni del marketing di Amazon e di Ebay di usarlo per promuovere il vostro prodotto e ingannare i clienti ignari.

Conclusione

Dovrebbe essere chiaro ad ogni giardiniere d'interni quali fattori sono coinvolti Il confronto tra le lampade delle piante è rilevante. Purtroppo non tutti hanno il Conoscenze precedenti e il tempo per affrontare il tema dell'illuminazione delle piante ...per tenermi occupato. Questo porta al fatto che molti acquirenti di produttori dubbi con indicatori pseudo-oggettivi. Conosce Ancora più miti di questo tipo, che vengono utilizzati nelle descrizioni dei prodotti e nei forum professionali essere diffuso? Fateci sapere, saremo lieti di chiarire la questione e Si spera di salvare una o due persone dal fare un cattivo acquisto.

Condividi questo articolo

Noi siamo Crescienza

L'automazione e l'illuminazione degli impianti a LED sono la nostra passione.

Insieme stiamo costruendo una comunità forte attorno alle tecnologie più interessanti per la cultura degli impianti a sistema chiuso. Unisciti a noi, è gratis!

Indice

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applica la Privacy Policy di Google e Termini di servizio.